Giu 25 2012

Guerra delle reti

newspaper3

Questo articolo è comparso sul Corriere della Sera del 19 giugno 2012.

*

Guerra delle reti: Brescia strategica.

Durante la cerimonia di intitolazione della centrale di Premadio a Giuliano Zuccoli, il presidente del consiglio di gestione A2A Graziano Tarantini aveva molti pensieri per la testa. Uno di questi era il futuro di Selene. Sui giornali e sul sito bresciano del Corriere il giorno dopo apparivano diversi stralci di dichiarazioni a proposito di questa società, che nella grande famiglia A2A è sempre stata un’outsider. Nelle parole di Tarantini due sono i nodi cruciali. Primo: “unità di intenti”. Attualmente, gli intenti collimano con la decisione (presa) di A2A a cedere l’infrastruttura in fibra ottica impiantata da Selene nel sottosuolo bresciano a una società esterna. Tarantini fa esplicito riferimento a Metroweb, diventata nel 2012 il più agguerrito sfidante di Telecom nel potenziamento delle ITC con investimenti d’impresa e di governo. Continue reading