Giu 3 2015

La città multiforme – Invisible Cities Festival 3-7 giugno 2015

CGj-uMhWQAA_mnx

Oggi aprirò insieme ad altri relatori -di cui non vedo l’ora di sentire gli interventi- a Trieste il Festival INVISIBLE CITIES.
Siccome il festival racconta quello che della città non si vede, che più o meno potremmo far coincidere con la sua anima, i suoi talenti e le sue emozioni, ho deciso che contribuirò da brava umanista con un intervento su qualcosa di assolutamente poco tecnologico: il senso di appartenenza e di felicità.
Dunque, l’appuntamento è alle 10 alla Stazione Rogers in Riva Grumula, 14, Trieste.
Fronte al mare, parlerò di: Le 4 C della città smart: cittadini, connessioni, cultura, comunità
Siateci! Almeno col cuore.

CGkZurdXIAApzuu
> In diretta da Trieste: io che come al solito quando parlo gesticolo troppo e Paola Gemelli che tenta di fotografarmi. Missione impossibile : non sto mai ferma! (non ditelo a mia madre che poi mi sgrida) <

E questo è l’abstract del convegno, con il profilo degli altri relatori. Continue reading


Nov 10 2014

Il sogno europeo delle Smart Cities spiegato in 3′

Dura 3 minuti e 29 secondi: è il video che il Joint Programme di EERA – una delle pietre miliari del Set Plan europeo, il piano strategico per le tecnologie al servizio dell’efficienza energetica – in cui alcuni dei suoi più illustri e autorevoli componenti raccontano qual è l’orizzonte verso cui tutti stiamo tendendo.
Uso la prima persona plurale perché anche io, nel mio piccolo, contribuisco ormai dal dicembre 2012 a questa bella e vivace “alleanza” di ricercatori e università che si stanno impegnando per il futuro.

Il video è frutto di un anno di interviste e riprese di più fronti sui quali si muove EERA: il coordinamento viennese, le istituzioni europee, le sedi nazionali, i centri di ricerca e il tavolo delle città (di cui faccio parte).
L’originale lo vedete sul sito di EERA a questo link.

Lasciatemelo dire: è proprio un bel video.
Di più: è un bel video che parla di un presente pieno di energia per un futuro più luminoso e comunque possibile.


Dic 18 2012

City Call: nessuna notizia dal fronte istituzionale

Invitata qui per il summit di questa bellissima realtà europea (di cui prometto di riportarvi i momenti salienti) ne ho approfittato per qualche indagine da corridoio nel MIUR.
Dopo aver tanto investito nel tutoraggio dei Progetti di Innovazione Sociale che hanno partecipato alla City Call#1 volevo avere notizie di come procede l’analisi nazionale.

Bene.
Voci di corridoio dicono che i progetti arrivati all’analisi del MIUR sono 400. Altre 700.
Così, ho telefonato all’URP del ministero, che mi ha passato la direzione generale che mi ha passato un’incaricata.
La quale mi ha detto che il numero di progetti all’analisi del MIUR è un dato riservato.

Ohibò.
Non ci resta che attendere speranzosi. Non solo per conoscere il numero esatto dei Progetti di Innovazione Sociale presentati, ma anche per conoscere l’esatta definizione (e applicazione) del concetto di trasparenza: così ovvia eppure ancora decisamente… opaca.