Smart City: la vita impara dal web

Cloud_Building

Arriva oggi la notizia della pubblicazione della call europea per l’auto-candidatura di esperti che collaborino attivamente all’analisi dei progetti di Horizon 2020.
L’annuncio è arrivato ieri da Máire Geoghegan-Quinn, Commissaria europea per la Ricerca, l’innovazione e la scienza, che ha sottolineato alcuni fattori decisivi per la call:

  1. raggiungere la più vasta gamma di esperti che ci aiuteranno a offrire idee innovative, crescita sostenibile e posti di lavoro,
  2. raggiungere l’intera comunità della ricerca e dell’innovazione a livello europeo,
  3. incoraggiare le donne e gli individui con le competenze adeguate che non hanno mai partecipato in passato a esprimere il proprio interesse.

Una call pubblica, trasparente e immediata: la commissione inizierà i lavori in primavera e chiuderà il programma entro il 2013.  E che ha il merito di mettere in campo la lezione del web: candidatura spontanea, abbattimento delle corporazioni e delle èlite, partecipazione nella progettazione, apertura al dibattito sociale.  Chiunque può candidarsi: questa è democrazia.

La Commissione aggiunge una nota:

I singoli possono manifestare il proprio interesse a titolo personale, in qualità di rappresentanti di gruppi di interesse collettivo o come rappresentanti di organizzazioni. I dettagli relativi ai criteri di selezione, compreso il profilo degli esperti, sono indicati nell’invito. Il testo integrale e le istruzioni su come registrarsi sono disponibili al seguente link


Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.