Ho perso l’agenda (digitale)

Il Sole 24 Ore pubblica oggi un interessante articolo su un illustre assente del dibattito politico in corso: l’Agenda Digitale.
Che poi significa in realtà molto di più: strategia nazionale sulle infrastrutture di comunicazione, open data, ICT, nuova impresa, e-commerce, dematerializzazione, revisione delle procedure di erogazione servizi nella PA, digital divide, regolamentazione del mercato e del ruolo degli operatori e altro ancora.

Che i politici non siano sempre preparati sul tema lo sappiamo bene. Ma che il tema sia completamente assente dal dibattito politico dopo quanto è successo negli scorsi mesi no, quello è un vero mistero. Anche perché alcune tra le personalità più attive nella promozione di un piccolissimo passo in avanti per l’Italia sono oggi in campagna elettorale.
Certo: l’elettore medio italiano spesso sgrana gli occhi di fronte alla parola tecnologia.
Ma l’elettore medio italiano sta cambiando. E la tecnologia fa più parte della sua vita che non una politica che ripete se stessa. Forse potrebbero trovare un linguaggio comune. Magari proprio con un sms!


Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.